Salus SpaceArchives

Giovedì 17 ottobre alle 17, nella sede del Quartiere Savena, in via Faenza 4, a Bologna, verranno presentati i corsi, parte del progetto Salus Space, aperti anche ai cittadini.

Si spiegherà quindi lo svolgimento del corso di Manutenzione del verde e orticoltura, curato da Rescue AB – Università di Bologna; il corso di teatro sociale e quello di scenografia curati da Cantieri meticci.

La partecipazione ai corsi è gratuita, ad esaurimento posti, scrivendo a: info@saluspace.eu.

percorsi formativi sono parte del progetto Salus Space e coinvolgono migranti, rifugiati e richiedenti asilo, per poter creare le competenze necessarie alla futura comunità.

 

I cittadini di Bologna tornano a votare il Bilancio partecipativo dal 30 ottobre al 19 novembre. Sono 33 i progetti proposti e vagliati dal Comune, scelti tra quelli emersi dal percorso partecipativo che ha coinvolto 1800 persone attraverso 50 incontri.
Il voto deciderà i 6 che saranno finanziati. I progetti selezionati nella prima edizione, in cui hanno votato quasi 15.000 persone, dovrebbero essere completati entro il 2019.
Qui la descrizione dei progetti.

Quattro le proposte che riguardano il Quartiere Savena, concentrate nella zona San Ruffillo.

i_love_san_ruffillo

I love San Ruffillo – Un nuovo parco urbano in Via Toscana e il recupero della scala di accesso alla “Piazzetta”
Il progetto ha gli obiettivi di riqualificare e rivitalizzare la zona che gravita intorno alla “piazzetta” di San Ruffillo; facilitare e rendere più accessibile il collegamento tra le due aree del quartiere, divise dalla ferrovia; recuperare e caratterizzare come luogo d’incontro e di aggregazione l’area verde adiacente alle ex-scuole Ferrari.

il_giardino_oltre_la_scuola

Il giardino oltre la scuola – Area polifunzionale del polo scolastico Buon Pastore
L’obiettivo del progetto è riqualificare l’area del giardino del polo scolastico del Buon Pastore per regolamentarne l’utilizzo anche oltre l’orario scolastico per attività diverse: gioco libero, incontri di lettura, feste, area pic-nic per gli alunni della secondaria, area ricreativa per la scuola.
Gli interventi mirano ad una riorganizzazione degli spazi esterni con arredi, opere di verde e artistiche su terreno e prato.

la_via_dei_borgh

La via del Borghi – Itinerari naturali sulla collina
L’obiettivo del progetto è garantire una maggiore accessibilità pedonale e sicurezza: dalla città alle bellezze storico-naturalistiche della collina e, viceversa, dalla collina ai servizi della città. In particolare, il percorso si concentra sull’area verde tra Via Villari e Via Croce di Camaldoli, Via Siepelunga nel tratto all’interno del Borgo di Monte Donato, Via Jola e Via del Poggio.

vieni_nel_parco

Vieni nel parco anche tu! – Riscoprire il Parco del Paleotto
L’obiettivo del progetto è di rivitalizzare l’area del parco del Paleotto, riconnettendola alle zone circostanti e al quartiere Savena. Si prevede di sistemare il parcheggio esistente, integrare l’area gioco esistente con strutture idonee alla fruizione di persone con disabilità motorie, realizzare l’attrezzatura per percorso vita e un’area di ristoro ombreggiata e ripristinare la fontana a monte della casa del Paleotto.

Possono votare:

  • i cittadini residenti nel Comune di Bologna che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età;
  • i cittadini non residenti, ma che nel Comune di Bologna esercitino la propria attività di lavoro, studio o volontariato;
  • gli stranieri e gli apolidi residenti nel Comune di Bologna o che vi svolgano la propria attività di lavoro, studio o volontariato.

La procedura di voto si svolge interamente online sul sito partecipa.comune.bologna.it.

Il 10 settembre 2018 si sono conclusi i lavori di demolizione di Villa Salus. La ditta che se ne è occupata ha consegnato le chiavi dell’area Salus Space al Comune di Bologna, lasciando una spianata libera dai detriti e da ogni altro tipo di materiale.

Entro la fine dell’anno il Comune di Bologna procederà alla pubblicazione dei bandi per l’affidamento dei lavori di costruzione della palazzina residenziale e per la ristrutturazione della ex-camera iperbarica.

Nel frattempo sarà effettuata la bonifica bellica, per escludere l’eventuale presenza di ordigni nell’area di Salus Space e si faranno le verifiche necessarie per l’installazione di una nuova cabina Enel. A breve sarà fissata una nuova data per convocare i cittadini del Quartiere Savena in un’assemblea pubblica per tenerli aggiornati sull’andamento del progetto.

Ho sempre pensato che l’edicola, oltre ad essere un servizio per il territorio, è anche uno spazio di incontro. Questa convinzione, unita alla necessità di far rivivere degli spazi comuni sempre più inutilizzati e aiutare alcune attività appena nate, mi ha spinta ad ideare il ciclo di incontri Spizzicando le tre Corti”.

Isabella è un ex edicolante, oggi in pensione. La sua edicola si trova all’interno di una elegante corte interna di alcuni edifici in via Ferrara, Quartiere Savena, Bologna, non lontano da Villa Salus. Un doppio porticato nasconde un grande giardino verde e pieno di fiori e, nell’angolo quasi a ridosso della strada, si trova l’edicola.
“Spizzicando le tre corti” non è stata solo una rassegna di eventi, ma anche un esempio concreto di cittadinanza attiva e valorizzazione del territorio. Nata dal basso, la rassegna è il frutto della passione e dell’impegno di Isabella che, nel corso degli anni, è riuscita ad organizzare eventi con artisti e scrittori da tutta Italia.

“E’ partito tutto nel 2013: proponevamo spizzichi di specialità locali a cornice della presentazione del libro e dell’artista della giornata. I piccoli buffet o gli abbinamenti di cibo erano preparati dal negozio di pasta fresca che si trova dall’altra parte del portico”, spiega Isabella “volevamo creare un luogo di incontro informale, che potesse essere frequentato anche da quelle persone che non sono abituate ad andare al museo, in pinacoteca o in libreria”.

Lettrice incallita, Isabella  non ha avuto difficoltà a trovare i primi scrittori da invitare all’ombra del portico e poi, grazie al passa parola, sono arrivate molte richieste di partecipazione e auto candidature, ma alcune ha dovuto rifiutarle perché il calendario della stagione era ormai pieno. Molti vicini dell’edicola si sono resi disponibili a partecipare all’organizzazione delle giornate: chi ha prestato le sedie, chi uno schermo, chi amplificatore e computer.

Ogni sabato pomeriggio circa trentacinque persone si radunavano sotto il portico di via Ferrara per assistere alle presentazioni e partecipare alla vita della piccola corte. “Dopo il primo anno abbiamo ricevuto anche il patrocinio del Quartiere Savena e abbiamo cercato di coinvolgere sempre di più il vicinato, per creare una rassegna costruita e vissuta collettivamente. Ricordo che per la presentazione del libro di Mariel Sandrolini, un giallo ambientato nell’ex ghetto di Bologna, abbiamo coinvolto l’associazione Succede solo a Bologna, che per l’occasione ha fatto un video racconto della storia del ghetto”. L’anno scorso Isabella ha chiuso la sua ultima stagione sia della rassegna che da edicolante. Ha ceduto l’attività a dei nuovi giovani proprietari, ma ha già dato la sua disponibilità per collaborare e far ripartire questa esperienza insieme a loro.

L’intervista è stata realizzata da Rita Roatti, con la collaborazione di Giordana Alberti

Sarà giovedì 18 maggio il prossimo incontro per le attività di valutazione partecipata del Progetto Salus Space. Il primo appuntamento si è svolto giovedì 27 aprile. Presenti cittadine e cittadini  del Quartiere Savena e dei quartieri limitrofi che saranno i protagonisti dei tre Gruppi Integrati di Valutazione. Abbiamo spiegato il ruolo della valutazione partecipata, le sue regole e le attività che andremo a svolgere insieme nei prossimi mesi, cominciando anche a porci alcune domande.
Il prossimo incontro sarà dedicato alla formazione e al lavoro di gruppo per stabilire come raccogliere le informazioni utili (metodologie e strumenti) per la valutazione. Chiunque volesse partecipare, i gruppi sono aperti.
Vi aspettiamo al secondo incontro, giovedì 18 maggio alle ore 18 presso la Dacia in via Lincoln 22/3. Chi ci  accompagnerà in questo percorso potrà scegliere uno tra i tre benefit che abbiamo previsto per i partecipanti: due City Pass, una Card Musei Metropolitani o un buono da spendere presso una libreria.
Per info: valutazione@saluspace.eu

La Redazione partecipata Salus Space si incontrerà mercoledì 17 alle 18 alla Dacia per il terzo incontro. Stiamo già, come potete leggere…, lavorando su articoli e idee di articoli per il futuro. Staimo realizzando interviste per presentare in maniera approfondita il processo in corso per arrivare alla realizzazione di Salus Space, ma anche per raccontare il territorio protagonista del nostro progetto.

Per info: redazione@saluspace.eu

 

Blend elementum consequat lacus, sit amet pulvinar urna hendrerit sit amet. Sed aliquam eu ante a ultricies. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Fusce elementum felis lorem, eget scelerisque enim blandit quis.

Massa turpis ornare nec commodo non, auctor vel cursus vestibulum varius hendrerit turpis quiseam cursus.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto